fbpx

Ringiovanimento del volto: chirurgia o medicina estetica?

0

 

Quando si parla di ringiovanimento del volto è utile fare una distinzione fra trattamenti di medicina estetica contro i segni del tempo e interventi di chirurgia plastica anti età.

Entrambi donano luminosità e freschezza a un volto spento dallo scorrere del tempo, ma ognuno ha caratteristiche, pro e contro differenti.

Oggi vogliamo fornire alcune informazioni utili a riguardo.

Cosa si intende per ringiovanimento del volto?

L’invecchiamento cutaneo è determinato da fattori di due tipi:

  • Crono-aging: come dice la parola stessa ne è responsabile il tempo, l’inevitabile invecchiamento della pelle dovuto a cause interne.
  • Photo-aging: macchie solari, esiti cicatriziali e rughe dinamiche dovute a all’esposizione non protetta ai raggi solari.

Gli interventi di ringiovanimento del volto racchiudono un ventaglio molto ampio di tecniche chirurgiche estetiche. Il comune obiettivo è migliorare lo stato generale della pelle del viso, ridurre le rughe più o meno marcate ed eliminare inestetismi cutanei del viso come discromie, borse e pesantezza oculare.

Inoltre, per un risultato maggiormente completo, omogeneo e visibile, gli interventi e trattamenti per ringiovanire il viso possono coinvolgere spesso anche le labbra e il collo/decolleté.

Quando è possibile ricorrere al ringiovanimento del volto?

Per quanto riguarda gli interventi chirurgici ringiovanenti, i pazienti ideali sono uomini e donne che vedono il volto spento e segnato da importanti segni del tempo e inestetismi a essi legati. I trattamenti di medicina estetica anti età invece possono rappresentare anche una scelta preventiva, ovvero piccoli “ritocchini” per contrastare e ritardare l’invecchiamento del viso.

In generale i pazienti che ricorrono al ringiovanimento del volto hanno un’età che può variare dai 35 ai 70 anni, poiché non esiste un’età limite per intervenire. Chiaramente però, la scelta di una soluzione piuttosto che un’altra dipenderà dal grado dell’inestetismo e dal tipo di pelle di ogni paziente. Affidati sempre e solo a un professionista esperto e competente, saprà certamente indicarti la strada più giusta da seguire.

Soluzioni di medicina estetica anti age

I trattamenti estetici di ringiovanimento viso sono procedure poco invasive, pratiche e dai risultati presto visibili senza necessità di convalescenza. Le soluzioni sono diverse, ma con un comune denominatore: i risultati sono solo temporanei (sebbene prolungabili nel tempo) e quindi reversibili.

In medicina estetica, i trattamenti per ringiovanire il volto attualmente più utilizzati sono:

  • Filler di acido ialuronico: sostanza biocompatibile e riassorbibile che consente di rimpolpare labbra e zigomi, attenuare rughe e solchi del viso.
  • Iniezioni di botuilino: sostanza che inibisce la contrazione muscolare responsabile delle rughe dinamiche del terzo superiore del volto. È efficace contro zampe di gallina, rughe della fronte e gabellari.
  • Laser per il ringiovanimento del volto: trattamento che brucia lo strato di cute danneggiato dall’invecchiamento creando una stimolazione in grado di rigenerare nuovo tessuto. È efficace su inestetismi quali macchie e cicatrici del viso.

Quando ricorrere al ringiovanimento del viso con chirurgia?

Questo è uno dei quesiti maggiormente diffusi.

E bene, in certi casi la medicina estetica potrebbe non essere sufficiente a risolvere un inestetismo del viso o a regalare l’effetto di ringiovanimento del volto desiderato dal paziente.

Questi sono i casi in cui generalmente si ricorre a interventi chirurgia plastica anti età, primo tra tutti il lifting viso.

In base all’area da trattare distinguiamo:

  1. Il completo lifting viso
  2. Il lifting della fronte e delle sopracciglia
  3. Il parziale lifting del terzo medio del volto

A tutti gli effetti il lifting è un intervento chirurgico. Certamente è più invasivo dei trattamenti estetici superficiali, ma rappresenta l’unico modo di eliminare rughe profonde e cedimenti cutanei del viso a lungo termine. Principale limite della chirurgia anti età è che non è raccomandata ai pazienti ancora giovani e soprattutto in caso di patologie particolari (vascolari o coagulazione scarsa).

Ora, che tu stia pensando di optare per uno o l’altra soluzione anti age, c’è qualcosa che ci teniamo a ricordarti: se il ringiovanimento del volto è possibile, niente potrà mai arrestare del tutto le lancette dell’orologio. Aspettative realistiche e interventi mai eccessivi sono i migliori alleati di un risultato soddisfacente.

 

Dr. med. Martino Meoli chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico Lugano

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dr. Meoli - Plastic Surgery - Lugano - Locarno - Lucerna

×
×