fbpx

Lipofilling al seno: vantaggi e svantaggi

0

 

Il lipofilling al seno è  una soluzione alternativa alla mastoplastica additiva per aumentare tonicità e volume del seno femminile.

Si tratta di un intervento di chirurgia estetica basato sull’innesto di grasso autologo al posto delle tradizionali e più invasive protesi al seno.

Oggi vogliamo spiegarti come funziona esattamente il lipofilling seno e quali sono i pro e i contro di questo intervento.

Cos’è il lipofilling mammario?

Il seno è una delle parti del corpo maggiormente associata alla femminilità di una donna. Ecco perché un seno piccolo e poco proporzionato al resto della figura porta moltissime donne di ogni età a rivolgersi al chirurgo plastico per un aumento del seno. E lo stesso può dirsi di un seno svuotato e poco tonico in seguito a gravidanza, allattamento, importante perdita di peso o semplicemente all’età che avanza.

In questi casi una delle moderne soluzioni chirurgiche a disposizione è l’intervento di lipofilling al seno.

Si tratta di una metodica chirurgica nata in ambito di chirurgia ricostruttiva che, in tempi più recenti, ha trovato impiego anche in campo estetico.

L’intervento di lipofilling al seno consiste nell’innesto di grasso autologo per migliorare volume, forma e tonicità. L’adipe viene prelevato da parti del corpo dove è naturalmente presente in maggiore quantità (generalmente addome, fianchi e cosce), purificato e iniettato nel seno per renderlo più pieno.

Come ogni intervento di chirurgia plastica ed estetica, anche il lipofilling mammario presenta però vantaggi e svantaggi da tenere in considerazione.

I vantaggi del lipofilling al seno

 Il lipofilling al seno rappresenta certamente un’alternativa chirurgica valida, efficace e sicura. Questo intervento è adatto a tutte le donne che desiderano modellare il decolleté senza protesi e renderlo più femminile.

I pro di un intervento di lipofilling seno sono diversi:

  • Il lipofilling è sicuro e presenta un bassissimo rischio di complicanze. Come abbiamo già spiegato, infatti, la sostanza che viene iniettata per dare volume al seno svuotato è il grasso. L’utilizzo di questo “filler naturale” che proviene direttamente dal copro della paziente elimina la possibilità di rigetto o allergie.
  • È il metodo meno invasivo per aumentare il seno e migliorarne l’estetica. Il trasferimento dell’adipe richiede esclusivamente l’utilizzo di aghi molto sottili e non prevede grandi incisioni. Per questo la procedura del lipofilling seno è meno invasiva rispetto ad una mastoplastica additiva. Anche i tempi di recupero sono molto più brevi.
  • I risultati del lipofilling al seno sono molto naturali. Anche paragonato alle protesi mammarie ergonomiche di ultima generazione, il lipofilling al seno risulta essere l’alternativa migliore per chi desidera ottenere un seno moderatamente più voluminoso e tonico ma dall’aspetto totalmente naturale. Il grasso, oltre a donare una morbidezza al tatto diversa dalla protesi, contribuisce a rinnovare le cellule e lascia la pelle più tonica ed elastica.
  • Lipofilling e liposuzione possono essere combinati in un unico intervento. L’intervento al seno con innesto di grasso può essere effettuato in combinazione alla liposuzione. Di per sé, questo intervento al seno, prevede già il prelievo di grasso da altre parti del corpo della paziente. Tuttavia, in fase preoperatoria, si può decidere di scolpire maggiormente le zone di “prelievo”, operando una vera e propria liposuzione insieme al lipofilling.
  • Le cicatrici del lipofilling sono poco evidenti. Di norma il lipofilling al seno prevede esclusivamente microincisioni, poiché lo spessore delle microcannule utilizzate per l’innesto è minimo. Di conseguenza, dopo l’intervento di lipofilling, gli esiti cicatriziali risultano pressoché impercettibili.

 

 Quali svantaggi per il lipofilling al seno?

Qualsiasi intervento di chirurgia plastica ed estetica può presentare pro e contro. Questi ultimi però sono spesso legati a fattori soggettivi, dunque vengono attentamente esaminati dal chirurgo per il caso specifico.

Ti consigliamo dunque di non prendere queste informazioni come assolute e di aspettare sempre il consulto del professionista.

In generale, prima di sottoporsi a un intervento di lipoffilng al seno, è bene sapere che i risultati del lipofilling sono, sotto alcuni punti di vista, meno certi rispetto ad altri tipi di intervento al seno. Infatti:

  • È possibile che l’adipe iniettato al seno venga riassorbito nel giro di alcuni mesi successivi all’intervento, a causa di una non avvenuta vascolarizzazione.
  • Il tessuto adiposo nel corpo, a differenza di una protesi, è soggetto a variazioni ormonali e di peso.
  • A volte, per raggiungere determinati risultati, è necessario effettuare più sedute di lipofilling.

Per concludere, possiamo dire che il lipofilling al seno rappresenta una valida soluzione a un decolleté svuotato e poco sodo. Attenzione però a mantenere aspettative realistiche: l’innesto di adipe non produce risultati eclatanti paragonabili all’inserimento di protesi mammarie. Piuttosto ti consente di ottenere una coppa non più svuotata ma piena e soda.

Dr. med. Martino Meoli chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico Lugano

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Dr. Meoli - Plastic Surgery - Lugano - Locarno - Lucerna

×
×