Dr.Martino-Meoli-eta-giusta-per-il-lifting

Età giusta per il lifting: a cinquant’anni è troppo tardi?

Moltissimi pazienti si chiedono quale sia l’età “giusta” per il lifting. Spesso, intorno al tema, c’è un po’ di confusione, ed oggi cerchiamo di chiarire qualche punto importante.

Il lifting facciale rappresenta la soluzione di chirurgia estetica per chi desidera ringiovanire l’aspetto del viso.Oggi, l’età media in cui i pazienti ricorrono a questo tipo di intervento estetico, tende ad abbassarsi rispetto al passato. Ad esempio, sempre più spesso, si tende a credere che ricorrere al lifting a cinquant’anni sia troppo tardi.

Vediamo quali sono le motivazioni più comuni dietro questa tendenza e facciamo chiarezza sull’argomento lifting e età.

Voglia di apparire belli ad ogni età

Oggi più che mai, la ricerca della bellezza estetica ed il desiderio di apparire sempre al meglio sono comuni a uomini e donne di ogni età. La preoccupazione per i segni del tempo aumenta e porta, in alcuni casi, a richiedere il lifting già subito dopo i trent’anni. Complice il timore che, dopo “una certa età”, l’eccessiva perdita di elasticità della pelle possa compromettere l’intervento.

Ma non è di certo questa l’età giusta per il lifting.

Quello che invece si dovrebbe considerare è che, a quest’età, è possibile illuminare e ringiovanire il viso con trattamenti meno invasivi. Ad esempio con un’azione combinata di trattamenti di medicina estetica come filler e botulino.

Chiaramente, sarà un consulto personalizzato con il chirurgo a permettere di individuare l’intervento appropriato.

Prezzi sempre più bassi e competitivi

I prezzi della chirurgia estetica variano e si fanno sempre più competitivi, questo è certo. In alcuni paesi, a causa di un costo della vita più basso, si possono trovare lifting scontati e offerte imperdibili.

Solo apparentemente imperdibili.

Troppo spesso, ad un prezzo molto basso, corrispondono scarsa preparazione ed etica del chirurgo estetico, o poca qualità e sicurezza di materiali e procedure. In caso di interventi all’estero poi, possono nascere problemi di comunicazione e il paziente spesso non è seguito durante il post-operatorio.

Affidarsi al chirurgo estetico “giusto”, in grado anche di suggerire a ciascun paziente l’età giusta per il lifting, è sempre importantissimo.

Lifting a portata di un click

I siti web sono invasi da promozioni e con un semplice click è possibile prenotare un intervento di chirurgia plastica come il lifting al viso. Questa immediatezza, mediata dallo schermo del pc, rappresenta però un potenziale pericolo.

Innanzitutto le informazioni sul web potrebbero essere fuorvianti, inesatte, o incomplete. Basti pensare che, come rivelano alcuni sondaggi, circa la metà dei post su Facebook vengono redatti da operatori non qualificati.

Poi si trascura l’importanza che una consulenza professionale su misura riveste per la buona riuscita di un intervento di chirurgia estetica. E, per finire, si rischia addirittura di imbattersi in “chirurghi” non abilitati alla professione. Attenzione dunque.

Social lifting

Se la percezione dell’età giusta per il lifting sta cambiando è certamente anche a causa dell’impatto che i social media hanno sulle vite di giovani e meno giovani. I social rendono virali le foto di milioni di utenti e accendono i riflettori su di essi.  E questo spinge spesso al confronto prima e dopo, o noi ed altri. Una competizione a “colpi di selfie” che spinge spesso ad anticipare la richiesta di lifting al viso e altri interventi estetici. Il fenomeno è noto come facebook lift ed è più diffuso di quanto si possa pensare.

C’è allora un’età giusta per il lifting?

Parlare di età giusta è complicato, poiché ogni caso ha le sue specificità. Certo è che, se desideri ringiovanire il viso, non è mai tardi per un lifting.

Chi ricorre a questo intervento ha di solito un’età compresa tra i 40 e i 60 anni.

A sessant’anni gli interventi di ringiovanimento funzionano, il tessuto cutaneo superfluo viene rimosso, i muscoli sottocutanei rimodellati e contemporaneamente equilibrati i volumi.

Un ottimo risultato è anche raggiungibile in pazienti più anziani ovvero tra i 70 e gli 80.

L’importante è partire sempre da aspettative realistiche, per evitare lifting estremi dagli effetti innaturali ed antiestetici.

Secondo studi clinici, il lifting tende a ringiovanire il volto di circa dieci anni. L’età giusta per il lifting può variare da persona a persona. Sarà sempre lo specialista a valutare lo stato strutturale della pelle e suggerire la strada da seguire per un risultato ottimale.

Dr. med. Martino Meoli chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico Lugano

 

drmoeli-logo
×